Festa del Corpus Domini

Fronleichnam, Essener Dom

Giovedì 26 maggio 2016, festa del Corpus Domini,  S. Messa con le comunità cattoliche della città di Hannover alle ore 18:30 nella piazza della Marktkirche (Am Markte 9). Dopo la S. Messa processione e conclusione nella basilica di St. Clemens (Gothestr. 33)

Pentecoste 2016 e festa del Centro Internazionale Cattolico

15735_p1160725_bearbeitet_3_by_peter_weidemann_pfarrbriefservice

Tempo e la solennità della ricerca di un linguaggio che faccia parlare Dio attraverso di noi – Ascolto

Atti degli Apostoli 2,1-13

È difficile spiegare le cose profonde di Dio attraverso il linguaggio umano. Non vi sono parole esatte che possono esprimere quello che Dio compie per i Suoi figli, ma grazie all’azione dello Spirito Santo l’uomo diventa capace di ascoltare Dio e di compiere quello che Dio gli comunica e di diventare testimone delle cose di Dio.
Gli Atti degli Apostoli ci raccontano che il giorno di Pentecoste era presente una moltitudine di persone per dirci che nessuno è escluso dall’amore di Dio e coloro che seguono Cristo non possono fare a meno di annunciare questo amore, testimoniandolo con la vita.
Gesù ha conosciuto la fragilità dell’uomo e, vedendola nei Suoi Apostoli, ha chiesto loro di rimanere a Gerusalemme in un’attesa accompagnata dalla preghiera.
La preghiera trasforma l’incapacità dell’uomo in capacità, la debolezza in forza, perché la preghiera riveste l’uomo con i doni divini e Gesù stesso disse agli Apostoli: “Sarete rivestiti dall’alto”. La solennità di Pentecoste diventa quindi per noi un’occasione di essere rivestiti, trasformati e da ascoltatori di Dio diventiamo Suoi Apostoli. Per questo insieme a Sant’Ambrogio preghiamo:
Padre donaci la saggezza – per cercare Te
lo zelo – per conoscerTi
la pazienza – nell’attenderTi
il cuore – per contemplarTi
la vita – per annunciarTi
con la forze dello Spirito Santo che è il dono del Signore Risorto. Amen

 

Domenica 15 maggio 2016 è la Festa patronale del Centro Internazionale Cattolico. Alle ore 11 celebrazione della S. Messa Internazionale nella chiesa di St. Maria a cui seguirà la festa intorno alla chiesa e nei locali del KIZH, con specialità gastronomiche e musica.

Pasqua 2016

18920_auferstehungsheiland_006_by_sofia_brandmayr_pfarrbriefservice

ALLELUIA, ALLELUIA, ALLELUIA!

Oggi l’Eterno, il Signore del tempo e dello spazio per te ha sconfitto la morte, Alleluia …

Carissimi amici, con la gioia di Gesù risorto, senza ignorare e dimenticare la sofferenza dell’uomo di oggi, immigrati, cristiani perseguitati, sofferenti nel corpo e nello spirito, il messaggio pasquale ci chiede di prendere il nostro posto e ci fa aprire gli occhi. Il Giovane vestito di bianco che nel sepolcro preparato per Gesù dice alle donne che Gesù è risorto, che non venga imbalsamato, che vadano ad annunciare che Egli è vivo, ebbene quel giovane dovrebbe essere ognuno di noi nell’abito dove vive e opera, ognuno dovrebbe dire con le parole e i gesti che Gesù è vivo.
Non vi è pietra che Lo possa chiudere nella tomba – (sofferenza, lutto, malattia, discordia, maldicenza, superficialità, eccetera …) Egli ha sconfitto tutto con la sua Morte e Risurrezione.
Gesù Cristo, Figlio del Padre e nostro fratello, Dio in terra, vince ogni cosa e a ognuno ripete: Non temere, io sono con te!
Papa Francesco in quest’anno di Misericordia ci ha ripetuto diverse volte che Gesù è il volto della Misericordia del Padre e ci invita a vivere di misericordia, perché a noi, prima di tutto, è stata offerta proprio la misericordia. Quest’anno giubilare è la grande notizia di questa Pasqua e una forte chiamata a essere misericordiosi, consapevoli che perdonando liberiamo l’altro e a noi stessi diamo la possibilità di vivere da risorti.

Fra Anto e il consiglio pastorale

Pasqua 2016 calendario